lunedì 7 novembre 2011

I link di Fb non li dovrei proprio leggere

Rotolando tra lo studio e il tribunale, è già passato troppo tempo.
Sono successe tante cose, tante idee sono arrivate e sono state accantonate, nuove collezioni sul sito, gente che va, gente che viene, gente che torna, gente che dovrebbe essere qualcosa e invece non è, maschere su maschere disvelamenti e velo di Maya.
Vita che scorre, comunque sempre e inarrestabile tra portoni (grossi portoni) che si chiudono e cuor più leggero.
E poi, e poi, gente che si sente in diritto e dovere di dirti (solita mia sterile polemica contro i link di Fb) cosa deve essere una vera Donna. Copio e incollo perchè mi è appena venuta un'orticaria fulminante.

"Io credo che alcune ragazze non sappiano cosa significa essere DONNA. La parola ''DONNA'' è una parola che comprende un'infinità di fattori. La donna è forte,è grintosa,è testarda nell'ottenere ciò che desidera e nello stesso tempo è umile nel riconoscere i suoi errori. La donna sà cosa vuole,sà come ottenerlo e sà come comportarsi in ogni situazione. La vera donna si sà alternare..dagli atteggiamenti fini agli atteggiamenti sensuali. La donna non è MAI volgare,al contrario! mostra sempre la sua femminilità senza scendere in particolari pietosi. La donna non si lamenta delle cose stupide,ma sopporta e và avanti. Non si lamenta dei tacchi, o delle unghie spezzate. Chi pensa che una vera donna è debole si sbaglia. Una vera donna è forte,si rialza,crede in quello che fà. Piange,ride,ed è UMILE. Una vera donna non si vanta mai. Una vera donna deve saper apprezzare ogni singola cosa che le capita ogni giorno. Ama le cose naturali,ama se stessa e ama il suo uomo. Una donna elegante,non sparla mai,sà sempre cosa dire e come dirlo. Sà che deve alternare ogni sua emozione in ogni suo momento condiviso con le persone. Non scende mai a compromessi e rispetta la sua dignità. Non guarda la bellezza fisica,ma và oltre. Una vera donna deve essere un milione di fattori. Non è facile essere donna,e non ci si autoproclama donna da un momento all'altro. Signorile e raffinata sempre. In tutto ciò che fà. Ecco cosa significa essere DONNA! iℓ Gҽиiợ."

Caro Genio, facciamo che quella che ti parla è una donna a metà.
La tua descrizione sembra quasi uscita da un manuale anni '50 per giovani donne che si avviavano al matrimonio.
Quello che hai dimenticato di dire nella tua seppur (sgrammaticata) e dettagliata descrizione, è che, udite, udite, la vera donna ha un CERVELLO!
E perdinci, lo usa anche!
Lo so, lo so, queste cose non si fanno più e non è neanche furbo nè opportuno andarlo a dire in giro, ma, si sa, sono irriverente, quindi, lo dico e me ne infischio.
Non so se questo tuo exploit si riferisca più o meno inconsciamente a qualità che una qualche signorina che hai conosciuto recentemente non aveva, ma giuro, continuando così, nella pedante elencazione di requisiti più o meno alla portata di tutti, non so fino a che punto potrai trovare qualcuno di tuo gradimento.
Siamo persone, caro mio. 
Persone con le tette, ok, ma siamo umane, mica aliene.
E, sinceramente, siccome sono sempre una donna a metà e non una vera donna, mi sento particolarmente offesa.
Le persone si amano così come sono. Se mancano di requisiti fondamentali, l'accordo non si raggiunge.
La mentalità giuridica aiuta, in certi casi.
Genio caro, ti prego, la prossima volta, anzichè giocare alle figurine con le persone, guardale nel loro insieme. Magari la persona che hai davanti è poco UMILE (visto che questa qualità ti piace così tanto, la scrivo maiuscola anche qui) ma ha un gran cuore. 
Ribadisco...siamo persone, non equazioni.

5 commenti:

Perline e bottoni ha detto...

Le donne spesso conoscono l'ortografia, mentre il caro genio no, evidentemente. Sa non si scrive con l'accento...

Narcysa ha detto...

temo, cara perline, che il suo problema di fondo non sia l'ortografia, ahimè!

OR ha detto...

di fondo il poverino ha sbagliato secolo.. e fondamentalmente ha descritto la sua donna UMILMENTE immaginaria se me lo lasciate un paio di giorni gli faccio vedere di che pasta sono fatte le donne quelle che vivono nel mondo reale non nella sua fantasia!

Narcysa ha detto...

Sarei proprio curiosa di sapere cosa ne pensa DOPO il tuo trattamento :DD

Tilly ha detto...

A parte la valanga di fesserie descritte la cosa che più mi stupisce è quella sull'autoproclamazione.. Credo che quando si nasca, qualcuno guardi e confermi o smentisca la questione.. insomma, dovrebbe essere un dato di fatto, o perlomeno una conseguenza chirurgico in extremis. La autoproclamazione mi è decisamente nuova come vaneggiamento...