lunedì 20 febbraio 2012

Speciale festa della donna

Non ho mai fatto mistero del mio amore per la lettura e la nostra ultima collezione, la Collezione Prampolini , ne è una inequivocabile testimonianza. 
Un piccolo omaggio ai grandi della storia mescolato al nostro stile: ecopelle e pittura, eleganza e praticità, parole immortali e piccoli vezzi. 
E' questo che rappresenta la Collezione Prampolini. 
Pezzi unici, come sempre che esprimono la personalità di chi li indossa.
Più o meno in questo periodo festeggiamo il nostro "anniversario". Narcysa è online dal 25 febbraio del 2010 ed è grazie a voi che siamo ancora qui. 
Grazie a Francesca, Giovanna, Pier Francesca, Anna, Giusy, Matteo, Flavia e mille altri nomi. 
E allora abbiamo pensato che dovevamo fare qualcosa per ringraziarvi: lo scorso anno nacque la "Narcysa Special Edition" sorteggiata tra le clienti che hanno avuto voglia di mandarci una loro foto, stavolta abbiamo voluto fare di più: un giveaway per voi che ci seguite o che non ci conoscete ancora, per voi che seguite le adorabili ragazze di Reading at Tiffany's, per voi che amate i libri speciali delle librerie speciali come la Prampolini di Catania
Per tutto il resto vi lascio alle parole di Annie, lei sì che vi sa spiegare quello che abbiamo in mente :)


*******

«Dio ha collocato il genio della donna nel cuore, perché le opere di questo genio sono tutte opere d'amore»
Alphonse de Lamartine
L'8 marzo ricordiamo le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, e da Tiffany's vogliamo festeggiare come si deve! In collaborazione con Narcysa Retrò Chic e la Libreria Prampolini, ho l'onore di presentarvi uno speciale dedicato interamente alle nostre lettrici. In occasione di questo evento, vogliamo premiare tutte le donne capaci di apprezzare la bellezza di un momento passato tra le pagine di un libro e allo stesso tempo incapaci di soffocare il proprio lato femminile.

Narcysa Retrò Chic realizza accessori ispirati all'eleganza dei primi anni del Novecento. Ogni suo pezzo è unico, interamente realizzato a mano e assolutamente cruelty free! Narcysa ha impresso su ecopelle le frasi più belle dei nostri autori preferiti, frasi che si fanno ricordare. La Libreria Antiquaria Romeo Prampolini è uno dei luoghi "simbolo" della cultura catanese e rappresenta un centro culturale polivalente, con sala conferenze e presto anche un laboratorio di restauro del libro antico. La Collezione Prampolini nasce dunque dalla collaborazione tra Narcysa e l'omonima libreria che dal 1894 abbellisce il centro storico della città di Catania. E dall'amore per i libri e la mescolanza di stili e materiali nasce questa collezione di borse: ecopelle e colori acrilici, catene vintage e ciondoli in fimo, una collezione versatile con pezzi unici, rigorosamente fatti a mano e adatti per ogni gusto ed occasione...
Ammirate la Collezione Prampolini e visitate il sito della Libreria Prampolini per saperne di più!
In questo speciale, Narcysa metterà in palio uno dei suoi capolavori, con la partecipazione di Oscar Wilde...
«La bigamia è avere un marito di troppo, la monogamia anche»
Non è meravigliosa? Ma qual è il classico che ha fatto sognare generazioni di donne? Naturalmente il capolavoro letterario di Louisa May Alcott! Se curiosaste nella camera di qualsiasi ragazzina, sicuramente trovereste queste due opere entrate a far parte di diritto nella storia della letteratura rosa. Chi infatti non ha letto Piccole donne e il suo seguito Piccole donne crescono? Anche nella libreria delle sorelle Annie e Becky campeggiavano due volumi rossi che racchiudevano la storia della famiglia March, e che hanno caratterizzato la loro infanzia. Becky ricorda con un sorriso la pagina di Piccole donne crescono in cui viene narrata la morte di Beth, e che è rimasta segnata dalle sue lacrime. Annie, che allora portava i capelli raccolti in una lunga treccia, rimase colpita dall’eroico gesto di Jo che vendette la sua folta chioma per ricavare dei soldi destinati alle cure del padre malato. Tutti conosciamo la trama di questi due libri, ma ci piacerebbe comunque condividere una breve recensione di entrambi.
In Piccole donne incontriamo per la prima volta le quattro sorelle March e la loro eroica madre, le quali si trovano ad affrontare le difficoltà della vita senza il padre, che è stato chiamato a combattere per la guerra di Seccessione. Attraverso fatti di vita quotidiana veniamo a conoscenza delle personalità delle quattro sorelle, che subiscono un profondo cambiamento che le porta ad una crescita personale. Meg, la maggiore, lavora come governante presso una famiglia benestante e, nonostante sia molto affezionata ai suoi cari, soffre a causa della nuova condizione economica che la costringe a diverse rinunce materiali (abiti, feste…). Jo, la secondogenita, è una ragazza ribelle che si trova suo malgrado costretta a tenere compagnia alla noiosissima zia March, che ama moltissimo scrivere e spera di dare una svolta alla sua vita. Beth, la preferita di Jo, è una ragazza dal cuore grande ma che, a causa della sua timidezza, non ha molte interazioni con il prossimo. Con la sua dolcezza però riesce a toccare il cuore del signor Laurence, il quale le regala il pianoforte appartenuto alla nipotina. Amy, la più piccola delle sorelle, è una bambina un po’ frivola e viziata che si preoccupa molto delle apparenze e dell’aspetto fisico. In continuo conflitto con Jo, nel primo volume il suo personaggio rimane piuttosto statico. 
Piccole donne crescono comincia con il matrimonio tra Meg e il Sig. Brooke, che avviene tre anni dopo la fine del primo libro. Molte cose sono cambiate: prima di tutto la sorella maggiore abbandona il nido per formare una sua famiglia, Jo va a New York per dimenticare Laurie, il vicino di casa che era diventato loro amico inseparabile, Amy va con la zia March in Europa e Beth, a causa della sua cagionevole salute, lascia per sempre la sua famiglia. In questo romanzo i personaggi vengono definiti con maggiore chiarezza: Meg totalmente dedita alla sua famiglia diventa una madre amorevole; Jo, che è sempre stata refrattaria all’amore, incontra il Prof. Bhaer, Amy è divenuta ormai una donna capace di rifiutare un buon partito per seguire il suo cuore. Questi personaggi sono entrati a far parte della nostra vita quotidiana, nei nostri racconti e non sono mancate le immedesimazioni in una delle protagoniste. Questa è una bellissima occasione per chi ama questo libro, o per chi non avesse ancora avuto occasione di leggerlo, per vincere una delle copie messe in palio! La libreria Prampolini mette in palio due edizioni illustrate del 1946 "Piccole donne" e "Piccole donne crescono" che potrete ammirare qui sotto...
 
Tiffany's, invece, mette in palio tre copie di Piccole donne - Piccole donne crescono della Newton Compton Editori, in edizione tascabile.
 
Narcysa Retrò Chic ci delizia mettendo in palio la splendida borsa che compare all'inizio del post... ammiratela nel dettaglio!
 
Le condizioni per partecipare all'estrazione di questi meravigliosi regali sono:
  1. Essere follower del blog Reading at Tiffany's
  2. Essere follower del blog Narcysa Retrò Chic
  3. Cliccare Mi piace sulla pagina Facebook di Reading at Tiffany's
  4. Cliccare Mi piace sulla pagina Facebook di Narcysa Retrò Chic
  5. Cliccare Mi piace sulla pagina Facebook della Libreria Prampolini
  6. Lasciare un commento a questo post (e all'analogo post pubblicato su Reading at Tiffany's), condividendo con noi una frase tratta da uno dei due libri della Alcott, qualcosa che vorreste imprimere...
I premi in totale sono sei e le fortunate vincitrici verranno estratte durante una cena in occasione della festa della donna! Avrete tempo per partecipare fino all'8 marzo, ma annunceremo le vincitrici il giorno 12, racchiudendo in un post le frasi più belle di Piccole donne. Vi lasciamo con una frase che abbiamo amato e che dedichiamo a tutte voi... «È proprio quello di cui hai bisogno per portare a galla il lato tenero e femminile della tua natura, Jo. Ora sei come una castagna nel riccio: spinosa fuori, ma qualcuno che riuscisse ad arrivarci troverebbe dentro la polpa dolce e soffice come seta. Un giorno l'amore rivelerà il tuo cuore a te stessa, e allora la ruvida scorza cadrà».
                                                            
                                                        *****
 Si fa presente che il giveaway verrà chiuso il giorno 8 marzo 2012 alle ore 14:00

51 commenti:

Girasonia76 ha detto...

Ho appena letto dell'iniziativa sul blog Reading at Tiffany's e non potevo non partecipare!
Adoro le sorelle March e il loro universo, sono cresciuta con loro e sono state la prima compagnia cartacea della mia vita da lettrice.

La frase che volevo condividere ha per me un immenso valore perché è la prima frase del primo romanzo interamente letto da me, che non dimenticherò mai più:

"Un Natale senza doni non è un Natale", brontolò Jo distesa sul rustico tappeto.

Grazie per questa occasione!
soniaderisi@gmail.com

saetta9 ha detto...

la borsa è fantastica!! Elegante, raffinata e poi la frase di Oscar Wilde è sublime! Grazie per il giveaway :)
seguo come saetta9
su FB: Giada Mucci
email: saetta9@hotmail.it

"Natale non sarà Natale senza regali", borbottò Jo, stesa sul tappeto.
"Che cosa tremenda esser poveri!", sospirò Meg, lanciando un'occhiata al suo vecchio vestito.
"Non è giusto, secondo me, che certe ragazze abbiano un sacco di belle cose e altre nulla", aggiunse la piccola Amy, tirando su col naso con aria offesa.
"Abbiamo papà e mamma, e abbiamo noi stesse", disse Beth, col tono di chi s'accontenta, dal suo cantuccio.
I quattro giovani visi, illuminati dalla vampa del caminetto, s'accesero alle consolanti parole, ma tornarono a oscurarsi quando Jo aggiunse tristemente: "Papà non l'abbiamo e non l'avremo per un bel pezzo". Non disse "forse mai più", ma ognuna, in cuor suo, lo pensò, andando con la mente al padre lontano sui campi di battaglia."

Francycullen ha detto...

Giweaway semplicemente stupendo!!! Non posso non partecipare!!! La borsetta è a dir poco favolosa!!!
La mia citazione è questa: "Essere prescelta e amata da un bravo uomo è la più dolce avventura che possa capitare ad una donna".
Vi seguo come Francycullen sul blog,sulla pagina facebook sono Bomparola Francesca.
La mia e-mail è bomparola@alice.it
Che dire incrocio le dita e spero di essere abbastanza fortunata! :D
In bocca al lupo a tutti!!!

Lawrence ha detto...

Ho letto anni fa Piccole Donne, sotto forte insistenza di mia zia. Lo consideravo un libro noioso, e quando mia zia me lo regalò per Natale, decisi di aprirlo solo per farle un piacere. Dopo le prime pagine la storia però mi piacque molto. Le chiesi di regalarmi il seguito il Natale successivo, ma questo mio desiderio non fu esaudito. Perciò ne approfitto ora per rileggere il primo e leggere il secondo.( E poi la borsa è meravigliosa!*_*)

Seguo i blog come Lawrence
e su FB come Laura Ribaudo
La mia mail è laura.ribaudo@yahoo.it

"Che cos'altro ci si deve aspettare quando in casa ci sono quattro ragazze piene di vita e, proprio di fronte, un vicino tanto giovane e affascinante?".

Nikka26 ha detto...

Questo giveaway è sensazionale!!!!
La borsa è bellissima e i romanzi poi sono un classico intramontabile!
Incrocio le dita!!!

Ecco la mia citazione:
Sempre si giravano indietro prima di svoltare l'angolo,
poichè la mamma sempre era alla finestra ad annuire e a sorridere, facendo cenni con la mano.
In un certo senso era come se fosse loro impossibile trascorrere la giornata senza quel gesto,
poichè, qualunque fosse il loro umore, l'ultima occhiata al quel volto materno,
influiva su di loro come la luce del sole.

GFC: Nikka26
FB: Veronica De Marzo
Mail: veronica.demarzo@gmail.com

LadyCooman ha detto...

Ho letto ecommentato l'iniziativa su Reading at Tiffany's. La frase che volevo condividere con voi è:


- Ragazze - disse Meg, abbracciando con un solo sguardo le quattro testine arruffate - la mamma desidera che noi leggiamo ed amiamo i libri: dobbiamo ubbidire fin da ora.
Così detto cominciò a leggere. Jo le passò un braccio attorno alle spalle e iniziò la lettura con la guancia appoggiata a quella della sorella.

Non so se devo ripostare i miei dati anche qui comunque per sicurezza lo faccio :

- fb: Federica Ceci
- email: ladycooman@msn.com
- su blogger: LadyCooman

Grazie mille per gli splendidi premi :)

Pupottina ha detto...

questi sono classici che hanno fatto storia nel mondo femminile... siamo un po' cambiate ma lottiamo per le stesse cose.
partecipo anche io
pupottina@gmail.com
su facebook sono antonella pupottina
condivido anche qui
http://pupottina.blogspot.com/p/pupottina-e-facebook.html

citazione da piccole donne crescono
"Non credo che mi sposerò mai. Sono felice così come sono, e amo così tanto la mia libertà per non avere alcuna fretta di rinunciarvi, per qualsiasi uomo mortale."

ANTO ha detto...

Eccomi anche qui,ripeto la mia citazione preferita di piccole donne :
Natale non sarà Natale senza regali", borbottò Jo, stesa sul tappeto.
"Che cosa tremenda esser poveri!", sospirò Meg, lanciando un'occhiata al suo vecchio vestito.
"Non è giusto, secondo me, che certe ragazze abbiano un sacco di belle cose e altre nulla", aggiunse la piccola Amy, tirando su col naso con aria offesa.
"Abbiamo papà e mamma, e abbiamo noi stesse", disse Beth.
Ora non mi resta che correre a linkare ed incrociare le dita! Baci,Anto

Lexy ha detto...

Che magnifico giveaway! Quanti fantastici premi *__* Non si può non partecipare!!! Le edizioni del '46 sono stupende e la borsa...davvero bellissima *-*
GFC: Lexy
Fb: Alessia Longobardi
Email: alessialongobardi@hotmail.it
La mia citazione:
— Non temere per me! Io non avrò mai affari di questo
genere! Mi divertono le persone innamorate, ma mi darei
dell’imbecille mille volte al giorno se ci cascassi io! —
disse Jo, spaventata solamente all’idea.
— Non ti daresti tanto dell’imbecille se qualcuno ti
piacesse molto e questa persona ti amasse.

Giada Creazioni ha detto...

Quanto mi piace questo giveaway, e la borsa è splendida!

Questa è la mia citazione:

"Meg era la confidente e la mammina di Amy e, per qualche strana attrazione di contrasti, Jo era la confidente e la mammina di Beth. A Jo sola la timida fanciulletta rivelava tutti i suoi pensieri, e sulla sua disordinata e spensierata sorella, Beth esercitava inconsciamente più influenza di chiunque altro. Le due sorelle maggiori si volevano un bene dell'anima, ma tutte e due avevano preso sotto la loro protezione una delle piccole, e si occupavano di loro, dando loro, con quell'istinto materno che hanno sempre le ragazze, tutte quelle cure che avevano prima prodigato alle loro bambole."

Ho eseguito tutto alla lettera!

FB: Giada Cortellini

email: giadacreazioni@gmail.com

Blog: giadacreazioni@blogspot.com

Ciao e buon giveaway a tutte!

LadyMik ha detto...

Ho visto questo contest su Reading at Tiffany's e non potevo non partecipare da piccola ho adorato piccole donne è un libro veramente fantastico!!!Quetsa è la frase che ho scelto

I bambini, tra un boccone e l'altro, le chiamavano "angeli" e questo divertiva molto le ragazze che prima di allora non erano mai state chiamate così, specialmente Jo che, fin dalla nascita, era stata considerata un " sanciopancia ".

p.s. sul blog sono LadyMik su facebook Michela Ceci e la mia email è ladymik@hotmail.it

caty ha detto...

Partecipo volentieri :)
email maison-@hotmail.it
gfc: catymariposina
fb: caterina mariposina
"L'ambizione di Jo era di fare qualcosa di splendido;che cosa fosse questo qualcosa non lo sapeva ancora,ma aspettava che glielo indicasse il tempo "

adry ha detto...

partecipo
mail mbilla82@yahoo.it
gfc mbilla82
fb adriana costanzo
tw mbilla82
"Si prosegue fianco a fianco nel sereno e nella tempesta"

Lebi ha detto...

partecipo e condivido
GFC: lebi
Fb: Sunshine's Fashion
ruth_jagers@libero.it

"Sui numerosi misteri della vita femminile è steso un velo che è meglio non tentare di sollevare. "

federica.dequino ha detto...

Non ci crederete ma quella messa in palio è l'edizione di "piccole donne" che possiedo anch'io! Non da molti anni in effetti, l'ho comprata ad un mercatino ad un prezzo irrisorio perchè non avevo una copia mia e quella era veramente bella ^_^
Sarebbe stupendo avere "Le piccole donne crescono" della stessa collana per cui partecipo!

Ho seguito tutte le regole, su blogger sono federica.dequino, su facebook sono Federica Dequino.
Mail: federica.dequino@libero.it

"Agli estranei poteva sembrare che fossero cinque energiche donne a dirigere la casa e per molti riguardi ciò era effettivamente vero; ma l'uomo tranquillo che se ne stava fra i suoi libri era pur sempre il capo della famiglia e di questa era la coscienza, la sicurezza, il conforto. Nei momenti difficili le donne ansiose e indaffarate proprio in lui ritrovavano l'autentico significato delle due sante parole: marito e padre"
cit. da "Le piccole donne crescono"

LAURAVALZY ha detto...

CHE MERAVIGLIA! EHEHEH! PARTECIPO E CONDIVIDO, SONO LAURA VALZY.
GRAZIE MILLE! ^_^
LA MIA MAIL è valzy87@yahoo.it
OMG...PICCOLE DONNE...SONO CRESCIUTA CON LE SORELLE MARCH!!!!!

"che cos'altro ci si deve aspettare quando in casa ci sono quattro ragazze piene di vita e, proprio di fronte, un vicino tanto giovane e affascinante?"

Netta ha detto...

ciao arrivo dal blog Reading at tiffany's; adoro piccole donne, l'ho letto fino a consumarlo ed è uno dei pochissimi libri di bambina che ho ancora. Sono convinta che sia stato il personaggio di Jo a ispirarmi e condurmi sulla strada della lettura accanita. Mi piace anche il fatto che nei commenti molti abbiano scritto l'incipit del libro e mi piace anche vedere le versioni differenti forse a seconda delle ristampe o delle edizioni. Il mio incipit era:
Un natale senza strenne non è un vero natale, brontolò Jo sdraiata sul tappeto;
e da qui ebbe inizio tutto.

su Fb ti seguo come Simona Bologna

Stefania ha detto...

Ciao! Piacere di seguire questo Blog ora, grazie a Reading at Tiffany's.
Non posso non partecipare perchè come ho detto nel precedente commento ricordo ancora il giorno in cui mi è stato regalato questo libro e i pomeriggi trascorsi anche a riprodurre le immagini raffigurate.
La mia citazione è:
«Dove stai andando Jo? chiese Meg alla sorella che usciva tutta imbacuccata sotto la neve. Vado in cerca di avventure rispose Jo, strizzandole l'occhio.»
Sono diventata follower con GFC come Stefania e su FB come Stefania Anja.
Grazie!

Elena ha detto...

Ciao a tutte :D
Ho riletto le citazioni delle amiche del blog e trovo che esser Donna sia meraviglioso (e tremendamente, semplicemente complicato)!!

Partecipo con entusiasmo all'iniziativa, bella e utile: detto fuor di metafora, chi tra noi rinuncerebbe mai a un buon libro e a una borsa retrò? E al piacere di condividere ciò che sentiamo?
La mia citazione è tratta dal primo libro di Louisa May Alcott, Piccole Donne:

"È il mio orribile carattere! cerco di migliorarlo e quando credo di esservi riuscita, scappa fuori peggio di prima. Oh mamma! Che cosa posso fare, che cosa posso fare? — esclamò la povera Jo con accento disperato.
— Prega e fatti forte, cara, e non stancarti mai nella lotta e non credere che sia impossibile di vincere i propri difetti — disse la signora March, stringendo la testa
scapigliata della fanciulla contro il suo seno e baciando le guance bagnate con tanta tenerezza, che le lacrime di Jo raddoppiarono."(p.119)

In quel libro ho amato molto il rapporto tra Jo e la madre, tra una figlia che sente di vivere in un'epoca sbagliata, che la fa sentire sbagliata e una madre incrollabile ed epica, come solo le dolcezze e risolutezze materne sanno essere, al di là delle epoche storiche.
Dedico a tutte questa citazione, perché rileggendola non vuole fare condanna nè morale: insegna che si può essere ciò che crediamo giusto!

Buona vita ;D
(qualora fosse utile, la mia e-mail è: anicetta@leonardo.it )

»мσяgαиα« ha detto...

Bellissima opportunità ^^ Grazie!
Ho letto piccole donne quando ero piccolina prendendolo a prestito dalla biblioteca...poi, mi sono innamorata del film che racchiude entrambi i libri...che ricordi!

seguo entrambi i blog: »мσяgαиα«
e le pagine facebook: jenny spagnolo
email: brightstarbook@gmail.com

"[...]qualunque fosse il loro umore,
l'ultima occhiata al quel volto materno,
influiva su di loro come la luce del sole."
- Piccole Donne -

Marta ha detto...

"Bene allora starò ferma. Non ci tengo a trovar ballerini e veleggiare tutto intorno. A me piace svolazzare o far capriole"

Enoah ha detto...

Partecipo anch'io volentieri. Mi sono unita al gruppo con l'indirizzo enoahdeileoni@libero.it.
Complimenti per le iniziative :-)
Citazione :
- Lo sento nell'aria.. l'amore, voglio dire.. e sta per cascarci. Ne ha tutti i sintomi: è distratta, di cattiv'umore, non mangia,non dorme e sta sempre rincantucciata. L'ho sentita cantare quella canzone del "ruscello dalla voce cristallina" e una volta ha detto "John" come dici tu e è diventata rossa come un papavero. Che cosa faremo mai? - disse Jo, pronta a prendere qualunque provvedimento, fosse pure la violenza.

Palu ha detto...

partecipo volentieri
email picopi@live.it
gfc: palu
fb: em ma

mi piace tanto questa citazione;
"L'ambizione di Jo era di fare qualcosa di splendido;che cosa fosse questo qualcosa non lo sapeva ancora,ma aspettava che glielo indicasse il tempo

Moni ha detto...

"Il Signor Davis dice che dare istruzione ad una donna è utile quanto dare istruzione ad una gatta."

Povero uomo...hahaha

GFC: Moni
FB: Monica Cismas
email: cismas_monica@yahoo.com

Inventa Tempo ha detto...

Ho partecipato sul blog Reading at Tiffany's e vi posto la frase che ho scelto:
Io credo che la famiglia sia la più bella cosa del mondo {...} quando ne avrò una tutta mia , spero che sarà felice come queste tre che conosco e amo più di tutto.

Martina ha detto...

che bella questa iniziativa**
tutti i premi sono bellissimi!!!
sono diventata fan su facebook (martina musetti) e sui blog (kairosgioielli)
questa è una frase che mi ha colpito molto del libro...
"L'ambizione di Jo era di fare qualcosa di splendido;che cosa fosse questo qualcosa non lo sapeva ancora,ma aspettava che glielo indicasse il tempo "

kairosgioielli@libero.it

micia ha detto...

"Se potessi aver questo, se potessi aver quest'altro!" dimenticando sempre di quello che avevano e di quanto belle e divertenti cose potevano fare. Disperate domandarono un giorno ad una vecchietta che desse loro la chiave per essere felici, ed essa rispose: "Quando siete scontente ricordatevi soltano di tutto il bene che avete e siatene riconoscenti"
blogmicia@yahoo.it
gfc micia
fb silvia gaglia
grazie, veramente splendido

Faith ha detto...

Noooo, che Bel Giveaway! Mitico!

Mi vergogno a dire che non ho i due libri di piccole donne :(
Li presi in prestito in Libreria diversi anni fà. . .e li trovai stupendi!
Mi piacerebbe molto vincerne almeno uno ^^

Frase che mi è rimasta impressa (che è già stata detta e ridetta):
"Natale non è Natale senza regali", si lamentò Jo, sdraiata sulla coperta.
"È così spiacevole essere poveri!" sospirò Meg, abbassando lo sguardo sul suo vecchio vestito.
"Non è giusto che alcune bambine possano avere tutto ciò che desiderano e altre non abbiano niente", aggiunse la piccola Amy, tirando su con il naso con aria offesa.
"Ma abbiamo il papà e la mamma, e la compagnia una dell'altra", disse Beth compiaciuta dal suo angolo.
A queste parole la luce del caminetto sembrò come ravvivare i quattro giovani visi, che però si rabbuiarono subito quando Jo disse tristemente: "Ma papà non c'è, e non lo vedremo ancora per molto." Non disse "forse mai", ma ciascuna di loro aggiunse in silenzio queste parole, pensando al padre lontano, sul campo di battaglia.

seguo come Faith
su FB: Valentina Chiarabelli
email: arianhelden@gmail.com

Rossella ha detto...

'Non si nasce santi,lo si diventa con molte tribolazioni e dolori'. E' questa la frase che mi è rimasta fortemente impressa :-) è un bellissimo giveaway ragazze, siete fantastiche!

Svetlana ha detto...

Stupendo giveaway! Da sognare!

svetulja74@yahoo.it
su FB Svetlana Novojilova

La frase che mi piace molto è semplice, ma piena di amore :)
"Vivremo entrambi felici in attesa del meglio e lasciando il futuro alla volontà di Dio."

Nivienne ha detto...

Ho letto del giveaway sul blog di Reading at Tiffany's ed eccomi qui =)

Partecipo più che volentieri!
Sono due libri con i quali sono praticamente cresciuta e Jo era la mia preferita!

La borsetta è bellissima, come non tentare?

Lascio la citazione presa da "Piccole donne":
— È mia abitudine di non accettare mai buoni consigli: non posso starrinchiusa tutto il giorno e, non appartenendo alla famiglia dei gatti, non ci tengo affatto a dormicchiare dinanzi al fuoco. Mi piacciono le avventure e ne vado in cerca.

La parte burocratica.
Seguo questo e l'altro blog come: Nivienne
Su fb: Federica Tardito
La mail: Nivienne@hotmail.it

Dolce Candy ha detto...

partecipo!
fb incantesimi di fimo
GFC dolce candy
vincenzabalice@gmail.com
E' dalle piccolezze che si vede il carattere delle persone

Valentina ha detto...

Partecipo anche io!!!
"Vivremo entrambi felici in attesa dele meglio e lasciando il futuro alla volontà di Dio" Jo - Piccole donne

Valentina
Facebook:Valentina Raccuia
email:valechri@hotmail.it

Bruna ha detto...

Piccole donne è stato uno dei miei primi libri, non posso non partecipare, i premi sono favolosi.
Visto il periodo che sto passando mi viene a mente questa citazione:

"Abbiamo papà e mamma, e abbiamo noi stesse", disse Beth, col tono di chi s'accontenta, dal suo cantuccio.
I quattro giovani visi, illuminati dalla vampa del caminetto, s'accesero alle consolanti parole, ma tornarono a oscurarsi quando Jo aggiunse tristemente: "Papà non l'abbiamo e non l'avremo per un bel pezzo". Non disse "forse mai più", ma ognuna, in cuor suo, lo pensò, andando con la mente al padre lontano sui campi di battaglia."

Il mio nome follower è Bruna
La mia @ bb.soleeluna@libero.it
Condivido questa splendida iniziativa sul mio blog http://langolocreativoditoti.blogspot.com/
Grazie per questa meravigliosa opportunità, è commovente.

Zyrconia Bijoux ha detto...

Penso di aver fatto tutto!!!
e quindi.........partecipo anch'iooooooo
email: zyrconiabijoux@gmail.com

"Dovrà passare un lungo anno prima che ci rivedremo, ma ricorda loro che nell'attesa possiamo fare tutti del nostro meglio così che questi giorni difficili non passino invano. Sono certo che si ricorderanno di tutto quel che ho raccomandato: di essere per te delle figlie affettuose, di fare da brave il loro dovere e lottare coraggiosamente contro i nemici del loro cuore e di sconfiggerli con tale fierezza che al mio ritorno le amerò ancora di più e sarò più che mai orgoglioso delle mie piccole donne."

Invisibileagliocchi ha detto...

Bellissimo questo giveaway..Lo adoro!
Ed è bellissima quella borsa *_*
Sono follower dei due blog come Invisibileagliocchi e ho messo mi piace alle tre pagine facebook (Francesca Raffetti)
La mia mail è francypeace@hotmail.it
Buona fortuna a tutte!
francy

- Ragazze - disse Meg, abbracciando con un solo sguardo le quattro testine arruffate - la mamma desidera che noi leggiamo ed amiamo i libri: dobbiamo ubbidire fin da ora.
Così detto cominciò a leggere

Anonimo ha detto...

"Finchè eri picccola non aveva molta importanza, ma adesso che ti pettini con i capelli in su dovresti ricordarti che sei una signorina"

Quanto ho sognato tra quelle pagine!
Preziosa

daniela lodato ha detto...

Mi riconosco come: Sally89
e-mail: sally-89_@hotmail.it
su Fb: Daniela Lodato

Vi ringrazio per la fantastica occasione che ci state offrendo. Leggere un buon libro è sempre una cosa stupenda.Questa è la parte del libro che più amo, per ricordarmi sempre chi sono.

"Come i giorni, ora, sembravano bui, come triste e solitaria appariva la casa e come le sorelle sentivano il cuore gonfio lavorando e attendendo, mentre l'ombra della morte aleggiava sulla casa una volta così felice! Fu allora che Margaret, mentre sedeva sola, bagnando di lacrime il suo lavoro, comprese quanto era stata riccadi cose ben più preziose del lusso che si acquista con il denaro: amore, protezione, pace e salute, le vere benedizioni della vita."

tortorina89 ha detto...

Ciao, io arrivo da Reading at tiffany's. Lascio la citazione anche qui:

"Tu ora pensi così, ma verrà il giorno in cui amerai qualcuno, e lo amerai pazzamente, e vivrai e morrai per lui. Ne sono sicuro, lo so! Sei fatta così tu, e io dovrò stare a guardare..."
"E' vero, Teddy. Io virrò e morrò per il mio uomo, se mai ne troverò uno capace di farsi amare da me, mio malgrado. E tu starai a guardare, sicuro!"

tortorina89@hotmail.it

Ehlena ha detto...

Piccole donne è stato uno dei primi libri che ho letto, insieme al giardino segreto e beh, chiaramente non l'ho mai potuto dimenticare. Anzi, adesso che ci penso dovrei ancora averla quella copia... da qualche parte.

"Che cosa tremenda esser poveri!", sospirò Meg, lanciando un'occhiata al suo vecchio vestito.
"Non è giusto, secondo me, che certe ragazze abbiano un sacco di belle cose e altre nulla", aggiunse la piccola Amy, tirando su col naso con aria offesa.

Il mio nome su facebook è Ehlena Van Dort
E_mail: helena_3@live.it

Antonella ha detto...

Partecipo molto volentieri,ho amato Piccole donne!
La frase che condivido con voi è:
Oh Jo,un nome così piccolo per una persona così grande!
Condivido sulla mia pagina facebook:
https://www.facebook.com/profile.php?id=100000338245917
La mia mail
antonellamontesanti@yahoo.it
Grazie
Antonella

ElisabettaM ha detto...

Bellissimo giveaway!
Auguri a tutte le donne!

FB Elisabetta Miran
nnonna45@yahoo.it

E' importante essere educati ed eleganti,
ma non bisogna farne ostentazione o vantarsene.

anna ha detto...

ho scelto la frase "Non è Natale senza regali" perchè il bello del Natale è anche ricercare il regalo giusto per i tuoi cari e senza regali è davvero una tristezza.

Luana Piazza ha detto...

Aprendo a caso il mio "Piccole donne" dalle pagine rosa, alla centosessantottesima trovo Jo e Laurie che si punzecchiano:

- Vuoi continuare a farmi la predica fino a casa? - le chiese poco dopo.
- No di sicuro, perchè?
- Perché in quel caso prenderei una carrozza, in caso contrario mi piacerebbe accompagnarti a piedi e raccontarti qualcosa di molto interessante.
- La finirò con le prediche, ho una gran voglia di sentire queste novità che hai da raccontarmi.
- Benissimo, andiamo allora. Si tratta di un segreto. Dopo però tu devi svelarmi il tuo.
- Non ho nessun segreto - incominciò Jo, ma si fermò all'improvviso, ripensandoci.
- Lo sai bene di averlo, non riesci a nascondere niente. Perciò confessa, o non ti dico il mio - disse Laurie.

mammasuperabile ha detto...

mi ha sempre stretto il cuore la frase della lettera del padre...
"Dì alle bambine tutto il mio affetto; devono sapere che le penso sempre. Un anno di lontananza sembra molto ma il tempo passa più in fretta se speso bene. Sono sicuro che quando tornerò le troverò migliori e sarò ancora più fiero delle mie piccole donne"

mammasuperabile@gmail.com

http://mammasuperabile.blogspot.com/p/giveaway-blog-candy-e-contest.html
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001767326223&ref=tn_tinyman
https://twitter.com/#!/MammaSuperabile
https://plus.google.com/101000551600238908916

Ophelinha ha detto...

eccomi!!!
Piccole Donne e'stato il secondo libro che ho letto, dopo il mago di Oz. Il pezzo che vorrei postare e' la dichiarazione d'amore di John Brooke a Meg....all'inizio lei fa la ritrosa, ma poi arriva la zia March a metterla in guardia contro di lui, perche' e' povero e la vuole sposare solo perche' ha una parente ricca..lei risponde a tono e si rende conto della profondita' e dell'intensita' dei suoi sentimenti per John. Ed ecco cosa succede:

"left alone, Meg stood for a moment, undecided whether to laugh or cry.
Before she could make up her mind, she was taken possession of by Mr.
Brooke, who said all in one breath, "I couldn't help hearing, Meg.
Thank you for defending me, and Aunt March for proving that you do care
for me a little bit."

"I didn't know how much till she abused you," began Meg.

"And I needn't go away, but may stay and be happy, may I, dear?"

Here was another fine chance to make the crushing speech and the
stately exit, but Meg never thought of doing either, and disgraced
herself forever in Jo's eyes by meekly whispering, "Yes, John," and
hiding her face on Mr. Brooke's waistcoat".

La storia d'amore di Meg e John mi ha fatto sempre sognare..era tutto cosi' bello e cosi' semplice, e da bambina speravo che anche per me l'amore sarebbe stato cosi', sbocciato tra pic-nic primaverili e il focolare di casa March.

Grazie per il bel post e i bellissimi premi in palio...d'altro canto, "Un Natale senza regali non sarebbe Natale"..e anche se non e' Natale, fa piacere l'idea di coccolarsi con una cosa bella. Di volersi bene.

Se avete tempo, e vi fa piacere, passate dal mio blog per un giveaway "poetico", fino al 15 marzo

ophelinhapequena.blogspot.com

laddy91 ha detto...

partecipo volentieri! :D sia la borsa che i libri sono fantastici.. *-*
su fb sono: Sara Laddy
mail: citylive@hotmail.it
la mia citazione:
"E' dalle piccolezze che si vede il carattere delle persone." (Jo)

Bina's Wonderland ha detto...

Questo si che è festeggiare *-*

Ecco la frase che fa da fondamento alla mia vita:
"Non si nasce santi; lo si diventa con molte tribolazioni e dolori."

s fb sono Fabiana Intoccia

email: fabina@hotmail.it

Ale ha detto...

La frase che ho scelto è: "Certo ho molte ambizioni per voi, e vorrei vedervi sposate a uomini ricchi, se li amaste, sono come tutte le altre mamme. Ma...preferirei sapervi spose felici di "poveri diavoli" o persino zitelle rispettabili, invece che regine di un regno senza amore e senza felicità."

sul blog sono Ale su fb Alessio Pelliccioni (alfaromeo.spider@hotmail.it ho già commentato da Tiffany) ;)

arisu ha detto...

Blog stupendo!!
Partecipo! (alicem87@yahoo.it)
"Natale non è Natale senza regali".

Serena ha detto...

"Sempre si giravano indietro prima di svoltare l'angolo, poichè la mamma sempre era alla finestra ad annuire e a sorridere, facendo cenni con la mano.In un certo senso era come se fosse loro impossibile trascorrere la giornata senza quel gesto, poichè, qualunque fosse il loro umore, l'ultima occhiata al quel volto materno, influiva su di loro come la luce del sole."

Tratto da "Piccole donne"

gfc & fb - fiore di neve
mail- palermobella2000@yahoo.it