lunedì 15 aprile 2013

Cattivi pensieri.

Ci sono quelle mattine che cominciano male.
Se poi quelle mattine sono lunedì mattina la cosa è anche tragica.
Preludio di una settimana che non può essere che disfattiva e presumibilmente devastante.
Perchè ci sono quei momenti in cui ti accorgi di avere sbagliato tutto nella tua vita.
Con gli amici, l'amore, con tutto il tuo mondo di  rapporti sociali.
HAI SBAGLIATO.
Ove la tua inerzia è stata peggiore di qualsiasi calcio sui denti.
E poi che fai?
Ti sospendi nel vuoto e aspetti di cadere.
Ma stavolta non ci sarà nessuno a prenderti in braccio.
Il contatto con la realtà fa male.
Fa male l'opinione che hai di te.
Fa male vedere questo spreco.
Come i sedicenti guru che spacciano frasi fatte, imbottiti di allegria come di anfetamine, che vogliono contagiare il mondo con il loro buonumore forzato e sovrabbondante.
NO, voglio continuare a rimuginare nella pozza stagnante della mia tristezza.
E SI, è sbagliato.
E ALLORA?
E allora si dovrebbe capire cosa bisogna fare, cos'è giusto fare.
Perchè la libertà - di pensiero, di espressione, di essere se stessi, - non ci può essere se non parte dal di dentro. E sei tu che devi essere libero, sentirti libero. Anche se delle robuste sbarre ti fanno ombra sulla faccia.
Ma nella selva dei "dover essere", "dover fare", "dover sentire", non è mica facile, interiormente obbligato come sei, a "far contento qualcuno".
In realtà ciò che dico oggi è del tutto avulso da quello che alcuni ritengono sia "avere un'immagine pubblica positiva". Dall'essere sempre propositivi, rasserenanti, frizzanti come deve mostrarsi chi vuol vendere qualcosa.
E' vero, non ha a che fare con Narcysa tutto questo.
E' un errore, sicuramente.
Ma qualcun altro dice che il brand è anche "essere se stessi".
E oggi Valentina, l'altra faccia di Narcysa, è così.


7 commenti:

CriCri ha detto...

tesoro mi spiace tanto sentirti così giù. :( posso solo dirti che lo stare male e il rimuginare a volte è un passaggio obbligato , un tunnel che per forza bisogna percorrere. Spero tanto che il tuo viaggio sia breve, che il sorriso chic che mostri sempre nelle tue foto sia anche di cuore e d'anima. Un bacino e ti penserò <3 CriCri

Valentina Tonelli - Eventi Speciali ha detto...

Oggi non ci accomuna solo il nome, ma anche lo stato d'animo.
<3

Vale

Narcysa ha detto...

@Cri: da quando ho cominciato quest'avventura sul blog sei sempre stata sensibilissima nei momenti "no". Grazie, di tutto cuore.

@Vale: <3

La verità è che tutti dovremmo rivendicare a noi stessi e a chi ci sta accanto, il diritto a stare male, senza vergognarcene. Senza paura del giudizio altrui, senza il timore di sentirsi dire le solite frasi fatte.

CartIncanta ha detto...

O.o ho quasi paura a lasciare un commento. Quindi mi sa che non scrivo niente. Ma si va, non scrivo niente, cosa ti dovrei dire? Che ho cominciato la mattinata con i tuoi stessi pensieri, fracassando pure un aggeggio di ceramica in cucina che mi si è conficcato nel dito? E pensavo 'se il buon giorno si vede dal mattino...' e poi 'mannaggia oggi è pure lunedì! se la buona settimana si vede dal lunedì mattina!!' Poi invece, dopo 5 ore circa di uggia, sono uscita sul balcone e la dolce carezza del sole, il cielo terso e azzurro, l'assenza quel vento pazzesco che solitamente ti porta via, beh, mi hanno fatta tornare in me. Però no, via, mica te le posso dire queste cose. Del resto, quando il mood è così legittimamente nero, non ci sono parole che tengano, e in nessun modo vogliamo farci strappare un sorriso. Quindi? Quindi ciao, picciona!!!!!!!

Narcysa ha detto...

Ciao Vergaccia <3

Perline e bottoni ha detto...

Come diceva un mio saggio e razionalissimo amico, se quello che hai alle spalle non ti piace, guarda avanti. Cambiando, di qualunque cosa si tratti, hai l'opportunità di scoprire cose nuove, positive o negative che siano. Ogni esperienza è un'arricchimento. Ma ricorda che nessuno ha il diritto di dirti cme vivere la tua vita. E che il cammino che decidi di intraprendere dipende solo ed esclusivamente da te. E se devierai da questo è perchè tu lo avrai permesso. Ogni tunnel ha un'uscita!

TheAngel ha detto...

"Ma nella selva dei "dover essere", "dover fare", "dover sentire", non è mica facile, interiormente obbligato come sei, a "far contento qualcuno".".. fin troppo vero, ma tu continua ad essere te stessa, fare ciò che senti ed ascoltare fin quando puoi, la tua libertà finisce dove inizia quella degli altri (dicevano), bene ma fai in modo che non sia quella degli altri a sovrastare la tua... ;)