lunedì 1 novembre 2010

Di Roma, civette e scamorze

Tornata da una settimana a Roma, tornata da pioggia, sereno, nuvole, il grigio verde del Tevere, i cormorani sull'isola tiberina, i massaggi e i petali di rosa, le risate e le passeggiate interminabili, il cibo che diventa costante sottofondo tra un monumento ed un'altro.
La torta di noci di Babington, la Cantantessa nell'ascensore, la signora del 4° piano che si lamenta del mio passo felpato e il coraggio di tutto il gruppo ad ascoltare nascosti, chi sotto le coperte, chi dietro la propria porta.
Una spilla con una civetta, abiti, cous cous e fagiolini, persone nuove e amici ritrovati, scamorza e miele da evitare.
Gelato alle castagne e la mia nuova migliore amica, nuove prospettive, nuove speranze.
E fango, fango, sempre più fango nell'Italia del medioevo intelluale e coscenziale dove si torna servi della gleba. E dove si vuole far passare per violenti e riottosi dei concorsisti che sventolano fogli bianchi e che urlano alla vergogna delle Istituzioni che dovrebbero deontologicamente essere Illibatissime e Specchiate.
E quella pulizia morale la vengono a chiedere a noi giovani che forse non lo siamo più e che ci chiamano bamboccioni e che non abbiamo spazio per alzare la testa ed avere la dignità del nostro percorso e della nostra fatica perchè non ci è permesso.
E allora poi pensi che è tutta fatica sprecata, che tutti quegli strepiti, pianti, quello stridor di denti è stato inutile.
E trovi molta ma molta più soddisfazione nel creare borsette, nel rifugiarti nell'immaginifico mondo dei tessuti colorati e della passamaneria in pizzo.
E chissà che un giorno quel sogno, Catania, Roma, Perugia - non necessariamente in quest'ordine - non si possa avverare.

6 commenti:

chezbobo bijoux ha detto...

Ribadisco: Bergamo ti fa tanto schifo?!?!?!?!?!?!?
Ciao bedduzza/e, il tuo post è poesia pura.

Narcysa ha detto...

suvvia, perugia è così lontana da bergamo??? :D
Dai che poi facciamo un bel raduno in tempi di Eurochocolate e sbafiamo a più non posso:D
Vasuni :*

CriCri ha detto...

Cara Vale ti auguro con TUTTO il mio cuore che i tuoi sogni si avverino, perchè MERITI molto di più di quello che la nostra nazione ci offre ogni giorno..
Siamo e saremo noi la nostra nazione, noi e i nostri figli..
Spero che Perugia sia presto vicina a te così ci potremmo anche incontrare di persona..
CriCri

Narcysa ha detto...

Speriamo Cri cara, speriamo...è veramente deprimente la realtà che viviamo tutti i giorni...

OR ha detto...

Non smettere mai di lottare in quello in cui credi .... e' cosi' che tanti piccoli uomini e donne fanno la storia e cambiano il domani io non smettero' mai di lottare contro le ingiustizie prima per i miei figli ora per i miei nipoti non siete bamboccioni (voglio un'ora da sola con il creatore del termine bamboccione e anche sedice che non l'ha creato lui e delega la responsabilita' ai giornali..cosi' gli spiego i bamboccioni a coco come sopravvivono senza il posto fisso di mamma e papa' ma in modo chiaro) non mollate che non siete soli fanno piu' rumore le veline ma non mollate che il mondo ha bisogno di gente in gamba con tanta voglia di lottare ... realizzerai i tuoi sogni perche' ci credi fidati per ora recupera forza con le borsette e poi prendi a borsettate chi ti impedisce di sognare!!!!

Narcysa ha detto...

Grazie Or...prima o poi ti verremo a trovare :)