martedì 18 maggio 2010

Pulizie di primavera

Più che Primavera il calendario ci dice che quasi, quasi andiamo affacciandoci verso l'estate.
Infatti le temperature scendono, i venti soffiano e le tempeste si abbattono sulla nostra gioconda penisola.
Tempo di pulizie, impatto più fresco e più rosa.
Tempo di acquisti di nuove stoffe molto molto chic (in blu e verde) o ispirate agli anni sessanta.
E poi bottoni, tessuti impermeabili per nuove bustine porta custume (bagnato)  e cotoni verde mela.
 

Io vorrei fare la persona seria, giuro.
Ma poi mi succedono delle cose che tirano fuori la mia vera natura.
Un esempio?
In riferimento a quest'articolo, uscito qualche settimana fa una mia carissima amica mi scrive tesuali parole:

"Ma chi gliel'ha detto che per mantenere la linea hai preferito le borse alle torte?!Mi sa che non hanno ancora capito che camionista si nasconde dietro quelle mani di fata! Dovresti raccontare della supermegaporcopizza*!:D"

Questo per la serie, vatti a fidare delle amiche.
Ma non è finita qui.
Stamane, in mezzo alle stoffe tremendamente chic che ho aquistato, ce n'è una bellissima sui toni del blu presa appositamente per un ordine che mi ha fatto ieri, davanti all'ufficio del gratuito patrocinio in tribunale,mentre eravamo in fila (ovviamente), la Praticante Gaudente.
La informo dell'acquisto sulla sua pagina di Fb

N.: "Ciao collega!Sappi che ho preso quella stoffa blu... ne ho trovata una bellissima:)"
P.G.:"Ok!!! Mi fido dei tuoi gusti...ti dico solo no al verde fosforescente calzette!!!!!"
N.:"Tranquilla, i miei gusti calzette sono un retaggio del mio periodo punk:D"
P.G. :"Lo so che infondo all'anima sei uno spirito anni '80!"
N.:"E la Praticante in Chief che dice che sono la collega fescion!"

Immagino che a questo punto, ognuno di voi, miei scaltri lettori, si stia chiedendo quale oscuro arcano si cela dietro la frase in codice "VERDE FOSFORESCENTE CALZETTE".
In barba a qualsiasi criptaggio dell'esercito, della marina, dell'N.C.I.S,l a sordida storia ha origine in una densa e affollata aula di tribunale del solito G.d.P.
Io e la Praticante Gaudente miracolosamente riusciamo a conquistare due posti a sedere.
Premesso che sono ontologicamente contraria a vestirmi come una persona seria per farmi prendere per persona seria nonostante quella santa donna della Praticante in Chief vada predicando la religione della giacca doppiopetto in udienza.
Camicia, pantalone di cotone beige Henry Cotton, ballerina verde.
Sotto il pantalone spunta minaccioso un calzino.
Verde fosforescente.
La Praticante Gaudente mi guarda inorridita.
La guardo ed esordisco candida:" Pensi che il giudice si accorgerà dei miei calzini? O forse sarebbero stati più opportuni quelli rosa con il porcellino amico di Winnie Pooh?!"



* Supermegaporcopizza: pizza maxi per metà mozzarella, crudo e funghi e per l'altra metà mozzarella, patatine e wurstel. In genere tale quantità andrebbe bene per quattro persone. Viene sistematicamente mangiata, e seguita da gelato variegato, da due dolci e simpatiche signorine. Ah, ovviamente le posate non servono.

4 commenti:

poppy ha detto...

bene!sei pronta per il caddozone!

CriCri ha detto...

ora però ci spiegate pure che cos'è il caddozone!!!

Più ti leggo.. e più mi viene in mente una cosa..
quanto mi sarei divertita se fossi stata te ad organizzare il mio addio al nubilato!!
E' passato un anno ma ancora mi rode che le mie amiche non siano state pazze come te..!
Scusa sà.. penserai che sono matta.. ma te lo dovevo dire!
(e' un complimento eh!)
bacetti CriCri

chezbobo bijoux ha detto...

Io questi bottoni li conosco bene!!!
Me gustano assai!
Tralascio qualsiasi commento sulla SUPERMEGAPORCOPIZZA: con me sfondi una porta aperta.

AnnaDrai ha detto...

eheheh :D
le chiacchere con le amiche son sempre belle...
sulla Supermegaporcopizza non mi esprimo, altrimenti mi attacco subito al telefono per una mega consegna a domicilio ;)