venerdì 20 gennaio 2012

Come si sta in Sicilia.

In Sicilia si cammina a piedi perchè non c'è più benzina.
In Sicilia i supermercati sono vuoti perchè non arrivano le merci fresche.
In Sicilia non c'è traffico per le strade all'ora di punta.
In Sicilia le mamme hanno comprato scorte di farina perchè "non si sa mai, il pane ce lo facciamo in casa".
In Sicilia reggono ancora i mercati rionali ma da domani non si sa.
In Sicilia siamo abituati un pò a tutto e forse questa è l'ennesima cosa che affronteremo con il nostro tipico "e chi putemu fari".
In Sicilia oggi c'è sole, vento e magari da qualche parte pure piove.
In Sicilia c'è gente stanca.
E io non lo so, davvero, se questa protesta è manipolata, se è reale, se è davvero solo disperazione.
Senza voler cadere nella retorica da due soldi, la storia è storia e la conosciamo tutti.
Credo che questa protesta sia gestibile in un migliore modo.
Ma credo che se, stavolta, non si accordano per il solito tozzo di pane perchè "affinchè tutto cambi, tutto deve restare com'è", forse, posso ancora crederci.




2 commenti:

isylaqualunque ha detto...

alla fine si sono accordati....per due tozzi di pane ed una fetta di mortadella nel mezzo, anche io ci stavo credendo, ma certa gente dinnanzi la mortadella non capisce più niente..

Narcysa ha detto...

Che tristezza...